NextamPartners
Home Contatti Mappa del sito
  percorso:  La Società English     Glossario    




 

LA SOCIETÀ 

  • Siamo il primo caso in Italia di una SGR fondata e amministrata da un team di gestori uniti da:
    • una esperienza pluriennale maturata in comune nell'area del risparmio gestito
    • uno stile di gestione attivo, fortemente caratterizzato e orientato alla qualità
    • risultati di primo piano riconosciuti da agenzie di rating internazionali
  • Non apparteniamo ad alcun gruppo bancario o assicurativo
  • Non svolgiamo attivita` di advisor o bookrunner in collocamenti azionari o obbligazionari
  • Investiamo i nostri risparmi assieme ai vostri nei nostri fondi comuni e nelle nostre gestioni patrimoniali
  • Diamo priorita` assoluta alla trasparenza e analiticita` nella rendicontazione

In sintesi: offriamo una gestione orientata alla qualità e in totale assenza di conflitto di interessi con i nostri clienti


 

      Corporate Brochure

 

  

 

 

 


 

 Dal 9 gennaio 2017 è operativo l'Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF), istituito presso la Consob il 3 giugno scorso (delibera n. 19602 del 4 maggio 2016, pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 116 del 19 maggio 2016 – che ha adottato anche il regolamento dell'Arbitro). L'accesso all'Arbitro è del tutto gratuito per l'investitore e sono previsti ridotti termini per giungere a una decisione (90 giorni dal completamento del fascicolo).

Nextam Partners SGR S.p.A. aderisce all’Arbitro per le Controversie Finanziarie.

Di seguito si riportano talune informazioni rilevanti sulle funzioni dell’ACF, sul relativo ambito di competenza e sul funzionamento del procedimento:
(I) L'ACF è competente in merito a controversie (fino ad un importo richiesto di 500.000 euro) relative alla violazione degli obblighi di informazione, diligenza, correttezza e trasparenza cui sono tenuti gli intermediari nei loro rapporti con gli investitori nella prestazione dei servizi di investimento e di gestione collettiva del risparmio; (II) Il diritto di ricorrere all’Arbitro (ACF) non può formare oggetto di rinuncia da parte dell’investitore ed è sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nei contratti;
(III) Nextam Partners SGR S.p.A. garantisce che gli eventuali reclami ricevuti dall'investitore saranno sempre valutati alla luce degli orientamenti desumibili dall’ACF. Inoltre in caso di mancato o parziale accoglimento di tali reclami, verranno fornite all'investitore medesimo adeguate informazioni circa i modi ed i tempi per la presentazione del ricorso all’ACF. 
Per maggiori informazioni si rinvia al sito web dell’Arbitro: www.acf.consob.it
  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
· Valori
· Partners
· Organi sociali
· Modello 231/2001
· Direttiva MiFID
·
· Politiche Remunerazione

28-giu-2017
© copyright Nextam Partners 2001 / 2005